giovedì 26 novembre 2015

Degustabox, la box del gusto

#Collaborazioni #Le mie ricette

Troccoli con carciofi e panna alle erbe fini


Oggi non sto nella pelle perchè voglio farvi conoscere una mia recente scoperta, Degustabox. Di beauty box ormai ne è pieno il web, sono più o meno tutte uguali questa invece è la box che fa per me perchè è una box piena gusto che tutti gli appassionati del food non potranno fare a meno di amare.



Ho proprio qui davanti a me la box di benvenuto, ovvero quella di ottobre perchè Degustabox , già nota in Europa, è approdata in Italia da pochissimo. Vi consento giusto una sbirciatina prima di entrare nei dettagli.


Degustabox offre un servizio mensile, ovvero una box al mese piena di prodotti alimentari a sorpresa il cui costo sarà sempre inferiore alla somma dei prezzi dei singoli prodotti. Puoi acquistarla mensilmente o sottoscrivere un abbonamento che sei libero di interrompere quando vuoi ma che ti garantirà un ulteriore risparmio.
La mia Degustabox contiene: 1 confezione da 4 desserts Alpro cocco e soia, la nuova majonese raffinata Calvè preparata con un tocco di olio extravergine di oliva, un cofanetto di the pregiati Pleasure Collection di Lpton, 3 confezioni di panna Les voilà di Parmalat nei gusti in comercio, classica, alle erbe fini e al curry, una Peroni Chill Lemmon e una Peroni Forte, una confezione Magia d'Aromi, piccoli cubetti di cipolla, una bottiglia da litro di latte a lunga conservazione Fibresse Parmalat, una confezione di Fagolosi di Grissin Bon, un barattolo di Zuppa di Fagioli Knorr, una barretta Protiplus al gusto cioccolato fondente, due barrette di SoyJoY alla frutta.


Tutti prodotti ottimi e gradisssimi, ne ho già provati tre. Incuriosita dalla panna alle erbe fini Les Voilà di Parmalat ho preparato questa ricetta

Troccoli con carciofi e panna alle erbe fini


Ingredienti
per 6 persone

500 gr di troccoli
6 carciofi
1 confezione di panna Les Voilà alle erbe fini
1/2 bicchiere di vino bianco
olio extravergine di oliva
1 spicchio daglio
prezzemolo tritato
sale


Ho pulito i carciofi e li ho tagliati a spicchi quindi li ho fatti rosolare in padella con uno spicchio daglio e olio extravergine di oliva per una decina di minuti. Ho versato il vino bianco, ho lasciato sfumare, ho aggiunto un pizzico di sale e di pepe, il prezzemolo tritato e ho continuato la cottura per altri dieci minuti. In contemporanea ho fatto bollire i troccoli in abbondante acqua salata.
Quando i carciofi si sono ben cotti ho versato la panna Les Voilà alle erbette fini, ho amalgamato con cura ed ho versato la pasta nella casseruola con il condimento.

Ho impiattato ed ho gustato questo primo accompaganto dalla Peroni Chill Lemon ben fredda che ho trovato nella mia Degustabox.

Dato che sono piuttosto golosa non ho potuto fare a meno di provare un dessert Alpro soia e cocco ma l'ho gustato senza sentirmi in colpa perchè contiene pochissime calorie. Ottimo!

.Non vedo l'ora di provare tutti gli altri prodotti contenuti in questa fantastica box. Ho anche pensato di regalare un abbonamento per Natale alla mia più cara amica che ama tanto pasticciare in cucina, sono sicura che le piacerà moltissimo. Sì, perchè la Degustabox è il dono natalizio perfetto per tuttii food lovers me compresa!

venerdì 20 novembre 2015

Spaghetti tonno, capperi e olive


#Bari in tavola

Gli spaghetti con tonno capperi e olive sono un primo piatto spesso presente sulle tavole baresi. Una ricetta semplice, saporita e abbastanza veloce.


Ingredienti
per 4 persone

350 gr di spaghetti
pomodori a pezzetti in scatola da 400 gr + 4 cucchiai di salsa 
2 scatolette di tonno sottolio da 80 gr
olive nere denocciolate ma vanno bene anche quelle verdi
capperi
aglio
peperoncino fresco (la ricetta originale non lo prevede ma a me piace)
olio extravergine di oliva
sale

Far rosolare l'aglio finchè non diventa dorato in qualche cucchiaio d'olio, la quantità varia secondo i gusti. Aggiungere pomodoro a cubetti e salsa, amalgamare e unire olive, capperi, peperoncino (personalmente uso sempre quello fresco finchè si trova altrimenti quello che conservo sottolio per l'inverno) e sale. Far cuocere per un quarto d'ora, incorporare il tonno e il prezzemolo tritato finemente, proseguire la cottura per altri cinque minuti.
Contemporaneamente far cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata, scolarli. A questo punto ci sono scuole di pensiero, c'è chi manteca gli spaghetti nel sugo per qualche secondo a fuoco basso come me e chi condisce normalmente. A voi la scelta.


mercoledì 18 novembre 2015

Orecchiette con le cime di rapa

#Bari in tavola

Le orecchiette con le cime di rapa sono il piatto tipico barese per eccellenza, chiunque venga a Bari deve assolutamente provare questo primo piatto che se pur semplice è da sempre il nostro fiore all'occhiello.



Ingredienti 
per 4 persone

300 gr di orecchiette fresche possibilmente fatte a mano
1 kg di rape
olio extravergine di oliva
1 cipolla
1 filetto di acciuga
1 peperoncino
sale

Lavare e modare le rape lasciando solo le cime e le foglie più piccole e tenere, farle cuocere in abbondante acqua salata. Al primo segno di bollore aggiungere le orecchiette.
Mentre la pasta cuoce affettare una cipolla e farla rosolare nell'olio extravergine di oliva insieme al filetto di acciuga facendo attenzione a farlo sciogliere e non bruciare, a fine cottura aggiungere il peperoncino. Quando la pasta è cotta bisogna scolarla insieme alle rape e versarla nella padella dove abbiamo fatto rosolare la cipolla amalgamando con cura a fuoco bassissimo. Impiattare e gustare ben caldo.


domenica 15 novembre 2015

Paccheri con cardoncelli, pomodori secchi e pancetta

#Le mie ricette #Collaborazioni

Oggi vi propongo un primo piatto ricco di gusto, dai sapori prettamente autunnali.


Ingredienti
per 6 persone

500 gr di paccheri
300 gr di funghi cardoncelli
50 gr di pomodori secchi
100 gr di pancetta
olio extravergine di oliva Frantoi Redoro
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 spicchio d'aglio
peperoncino qb
prezzemolo
sale


Pulire i funghi e tagliarli a pezzetti. Sminuzzare grossolanamente i pomodori secchi. Far rosolare la pancetta con l'aglio e 3 cucchiai d'olio in una casseruola dai bordi bassi. Aggiungere i pomodori secchi e dopo aver mescolato per circa un minuto incorporare i funghi. Far cuocere altri 5 minuti e sfumare con il vino bianco . Agiungere una punta di peperoncino, prezzemolo tritato, salare e continuare la cottura.


Contemporaneamente cuocere i paccheri in abbondante acqua salata, scolarli e versarli nella casseruola con il condimento amalgamando bene, a fuoco basso. Impiattare e spolverizzare con altro prezzemolo tritato.


Un primo piatto di cui sono rimasta pienamente soddisfatta e che riproporrò sicuramente anche perchè in famiglia è stato gradito da tutti.

Gran parte del merito della buona riuscita dei miei paccheri va senza ombra di dubbio all'ottimo olio che ho usato, l'olio extravergine di oliva Frantoi Redoro. Un olio prodotto artigianalmente da un'azienda a conduzione familiare che tramanda da oltre cento anni, di generazione in generazione metodologie e valori a cui si è sempre ispirata, qualità, genuinità e passione dalla coltivazione delle olive alla raccolta che avviene rigorosamente a mano fino alla trasformazione nel rispetto dei migliori metodi tradizionali di lavorazione.


L'azienda produce diverse tipologie di olio oltre ad una vasta gamma di creme di olive e verdure sottolio e di infusi.


E' possibile acquistare i prodotti Redoro direttamente sullo shop del sito a cui potrete accedere cliccando su questo link http://www.redoro.it/shop-2/







mercoledì 11 novembre 2015

Involtini di pollo

#Le mie ricette

Per rendere meno banale il filetto di pollo che spesso risulta anche secco provate arealizzare questa semplicissima ricetta.



Ingredienti

500 gr di filetto di pollo
1 zucchina
sottilette
1/2 bicchiere di vino bianco
olio extravergine di oliva
sale
pepe

Lavare, asciugare e tagliare a rondelle la zucchina e farla rosolare aggiungendo un pizzico di sale. Schiacciare ben bene le faettine di filetto di pollo e farcirle con le zucchine e le sottilette.


Chiudere gli involtini con degli stecchini. Scaldare l'olio in una padella capiente e farli rosolare da entrambi i lati quindi sfumare con il vino biano e aggiungere sale e pepe. Abbassare un po' la fiamma e proseguire la cottura controllando ogni tanto con la forchetta che la carne cuocia bene fino all'interno.


Quando il sughetto si sarà ristretto impiattare e gustare. Se vi va, tralasciate il galateo e fate una bella scarpetta!


lunedì 2 novembre 2015

Gnocchi al ragù di ortaggi


#Le mie ricette

Il tipo di pasta fresca che preferisco in assoluto sono gli gnocchi. Spesso li preparo con pomodoro e mozzarella, un classico che mi piace moltissimo ma oggi avevo voglia di condirli in maniera diversa dal solito.
Ho pensato così di abbinarli ad un ragù di ortaggi.


Ho usato

500 gr di gnocchi
1 peperone giallo
1 zucchina
1 carota
500 gr di pomodori a pezzetti
olio extravergine di oliva
1 spicchio d'aglio
sale

Ho lavato e asciugato gli ortaggi. Ho tagliato la carota e la zucchina a rondelle e il peperone a listarelle. Ho imbiondito lo spicchio d'aglio con un po' d'olio in una padella con i bordi alti, ho aggiunto gli ortaggi e li ho fatti rosolare per bene per una decina di minuti. In seguito ho incorporato il pomodoro, ho aggiustato di sale ed ho lasciato cuocere per un quarto d'ora circa.

La consistenza del sughetto deve essere medio densa per poter avvolgere gli gnocchi senza scivolare via.
Impiattare e gustare ben caldi.