mercoledì 23 marzo 2016

Bagels al salmone

#Le mie ricette #Collaborazioni

R&M Piadine, di cui vi ho già parlato in questo post e di cui vi parlerò tantissime altre volte perchè voglio farvi conoscere tutte le specialità che ho avuto l'opportunità di provare, non produce solo piadine ma anche Bagels, i mitici panini newyorkesi con il buco. Oggi ho deciso di provare i Bagels ai semi di sesamo.



Ingredienti

2 Bagels ai semi di sesamo
59 gr di salmone sottovuoto
formaggio spalmabile alle erbe
5 o 6 foglie di radicchio
 4 foglie di insalata verde croccante



I Bagels sono una specialità che va gustata calda, meglio ancora se tostata, diversamente i panini risulterebbero gommosi. Ho tagliato i bagels a metà e li ho posti in una tostiera. Ho tagliato le foglie di radicchio a striscioline ed ho spalmato i panini con il formaggio alle erbe, ho aggiunto il salmone tagliato a pezzi ed il radicchio e li ho richiusi. Le foglie di insalata verde mi sono servite per decorare il piatto in cui li ho serviti in tavola. Tostati sono davvero perfetti, cambiano completamente consistenza, i semi di sesamo donano quel tocco di gusto in più che ha contribuito a renderli speciali.

martedì 15 marzo 2016

Peperoni ripieni di spaghetti ai friggitelli.


#Le ricette del riciclo

Non pubblico una "ricetta del riciclo" da diverso tempo, chiedo venia, oggi ho avuto l'occasione giusta per farlo perchè dal pranzo di ieri mi è avanzato un bel piatto di spaghetti al sugo di  peperoni friggitelli. Odio lo spreco in genere, quello alimentare in particolare altrimenti questa rubrica non avrebbe ragion d'essere per cui meditando meditando mi sono ricordata di avere in frigo altri peperoni di colore e misure differenti ma tutti di un formato che si prestava alla farcitura ed ho deciso di riempirli con gli spaghetti.


Ho lavato i peperoni, ho tolto loro la parte superiore e li ho riempiti con gli spaghetti ai friggitelli senza aggiungere altro oltre ad un po' di pangrattato ed un filino d'olio sulla superficie, li ho posti in un tegame e li ho fatti cuocere per 15 minuti circa in forno a 180°.


Ho realizzato un ottimo piatto unico riciclando un primo piatto che meritava una seconda chance.


sabato 12 marzo 2016

Lasagne con carciofi, gratinate al Groksì

#Le mie ricette #Collaborazioni


Le lasagne che vi presento oggi sono state una vera sorpresa, non mi aspettavo che sarebbero venute così buone, delicate e gustose allo stesso tempo, con una gratinatura davvero speciale.


Ingredienti
per 2 persone

5 fogli di lasagne fresche
1 confezione di Groksì Classico
4 carciofi
2 mozzarelle
1 confezione di 200 gr di besciamella
mezzo bicchiere di vino bianco secco
olio extravergine di oliva
grana grattugiato
1 spicchio d'aglio
sale



Le dosi di questa ricetta sono indicate per due persone perchè l'ho preparata solo per me e per mia figlia, se siete in quattro raddoppiate ecc. Ho pulito e tagliato a fettine sottili i carciofi e li ho fatti rosolare con uno spicchio d'aglio e olio extravergine di oliva. Ho salato e sfumato con mezzo bicchiere di vino bianco secco e ho proseguito la cottura per una decina di minuti. Ho frantumato i Groksì. Ho coperto il fondo di una pirofial in pyrex con un po' di besciamella e Groksì quindi vi ho adagiato il primo foglio di pasta fresca che ho condito con carciofi trifolati, mozzarella, besciamella e grana grattugiato. Ho usato lo stesso procedimento per gli altri strati sull'ultimo dei quali ho versato solo abbondante besciamella e il resto dei Groksì frantumati.



Questa ricetta ha un gusto unico al quale ha di gran lunga contribuito la gratinatura con i Groksì.


Di Groksì vi ho già parlato in altri due post (qui e qui) ma vi ricordo comunque che si tratta di cialde di formaggio grana cotte in forno, ideali per accompagnare aperitivi, perfetti per chi preferisce una merenda salata, ottimi come ingrediente per la realizzazione di prelibati manicaretti.






Piadine con rape stufate e provolone piccante

.#Le mie ricette #Collaborazioni


Cenare con una piadina farcita non mi dispiace affatto perchè è una tipologia di prodotto che apprezzo molto sia per il gusto che per la sua versatikità che consente innumerevoli farciture con cui si può dar sfogo alla propria fantasia culinaria. In questo caso il mio estro creativo ha fatto sì che nella ricetta che propongo vi sia l'incotro fra due cucine regionali, la piadina  romagnola e le rape stufate che sono tipicamente baresi.




Ingredienti 
per 4 piadine
4 piadine La Classica R&M
1 kg di rape
200 gr di provolone piccante
un paio di cucchiai di pomodoro a pezzetti
1 cipolla 
un pizzico di peperoncino
olio extravergine di oliva
sale



Ho pulito e lavato le rape e le ho messe in una casseruola insieme ai cubetti di pomodoro, la mezza cipolla tagliata a rondelle, un paio di cucchiai di olio, sale qb e una punta di peperoncino, ho aggiunto mezzo bicchiere di acqua e ho lasciato stufare per una mezzoretta con il coperchio finchè l'acqua non si è assorbita. 


Ho farcito le piadine econ le rape ed ho posto su ognuna di esse del provolone piccante. Ho fatto cuocere per un paio di minuti a fuoco basso con il coperchio.


Si possono gustare aperte come una pizza o anche chiuse a seconda delle preferenze.





Ho avuto il piacere di di provare le piadine R&M La Classica grazie alla graditissima collaborazione con l'azienda R&M di Rossi Roberto dalla quale ho ricevuto una generosissima campionatura di prodotti consistente in

2 confezioni da 5 piadine La Classica
2 confezioni da 4 piadine Fibrella
2 confezioni da 3 piadine Khorasan
2 confezioni da 5 piadine La Sottile
2 confezioni di 5 piadine All'olio di Oliva 
1 confezione di 4 bagels al sesamo
1 confezione di 4 bagels plain


R&M nace nel 1983 in un piccolo bar vicino allo stadio di Serravalle nel quale la signora Dina, la proprietaria prepara piadine fresche fatte a mano da lei per i tifosi che all'uscita dallo stadio desiderano mangiare qualcosa. La clientela è tanta ma solo di domenica mentre spesso in settimana avanza dell'impasto.La signora Dina che non è una donna che si perde in un bicchier d'acqua prepara comunque le piadine ma le confeziona e le da a suo fratello che gestisce un negozio di alimentari. Nascono così le prime piadine fresche confezionate da conservare in frigo e da consumare entro 29/30  giorni. Grazie a questa felice trovata la richiesta di piadine aumenta talmente tanto che diventa necessario aprire un laboratorio artigianale nel quale coinvolgere tutta la famiglia che presto avrà bisogno dell'aiuto di operaie. Attualmente R&M è un'azienda affermata che produce prodotti freschi, piadine e bagels, genuini e gustosi come quelli fatti in casa.
Presto nuove ricette con le altre varianti di piadine R&M e i bagels che non vedo l'ora di provare.






lunedì 7 marzo 2016

Carciofi e patate

#Le mie ricette #passaparola

Carciofi e patate è una ricetta  che preparo molto spesso di solito per cena, come piatto unico. In quest'occasione il risultato è stao particolarmente soddisfacente perchè ho usato Cuore di brodo Knorr Delicato. Vi ho già spiegato in un post precedente che sono stata scelta come ambasciatrice per Cuore di Brodo Knorr grazie al sito Detto fra Noi per cui sto testando questi prodotti e li sto facendo conoscere ad amici e parenti distribuendo campioni e buoni sconto.



Ingredienti
per 4 persone

4 carciofi
500 gr di patate
1 vaschetta di Cuore di Brodo Knorr Delicato
mezza cipolla
prezzemolo tritato
pepe
olio extravergine di oliva
sale


Ho pulito i carciofi togliendo loro le foglie più dure e le punte e li ho strofinati con mezzo limone per evitare che si annerissero. Ho sbucciato le patate e le ho tagliate a tocchetti, ho affettato la mezza cipolla. Ho fatto scaldare un po' di olio extravergine di oliva in una casseruola dai bordi bassi e vi ho versato il tutto. ho mescolato e aggiunto prezzemolo tritato, pepe e un Cuore di Brodo Knorr Delicato, ho mescolato ancora, ho versato mezzo bicchiere di acqua e ho lasciato cuocere con il coperchio a fuoco medio finchè l'acqua non si è assorbita. ottimo sia caldo che tiepido.



Cuore di Brodo Knorr Delicato oltre a consentirmi di evitare l'uso del sale  ha dato alla mia ricetta  un gusto morbido e delicato davvero squisito per cui ho deciso che lo userò ogni volta che preparerò questo piatto. Naturalmente lo userò anche per tante altre ricette.
uso Cuore di Brodo Knorr in tutte le sue varianti con estrema tranquillità  perchè è fatto con ingredienti naturali selezionati, senza glutammato aggiunto, senza conservanti, a basso contenuto di grassi, senza glutine nelle versioni Manzo, Pesce e Verdure. Nel caso non lo aveste ancora fatto, vi consiglio di provarlo, non ve ne pentirete.

sabato 5 marzo 2016

Conchiglioni ripieni con melanzana e mozzarella


#Le mie ricette

Se avete voglia di realizzare un primo piatto davvero goloso con pochissimi ingredienti leggete la mia ricetta.



Ingredienti
per 4 persone

20 conchiglioni
1 melanzana 2 mozzarell grana grattugiato
1 bottiglia di salsa
1 spicchio d'aglio
olio extravergine di oliva
sale


Per la realizzazione di questo piatto è necessaria una quantità di sugo pari a circa 500 ml, io ne ho preparato uno semplicissimo con salsa, olio, sale ed uno spicchio d'aglio ma va benissimo anche un ragù di carne, è una questione di gusti . Ho sbucciato la melanzana, l'ho tagliata a dadini e l'ho fatta rosolare con poco olio ed un pizzico di sale aggiunto a fine cottura, l'ho fatta raffreddare dopodichè ho tagliato le mozzarelle  e le ho incorporate alla melanzana insieme ad un cucchiaio di sugo ed ho riempito i concghiglioni ai quali avevo dato una mezza cottura.


Ho versato un po' di sugo sul fondo di una pirofila ed ho spolverizzato con grana grattugiato. Ho sistemato  una prima fila di conchiglioni, l'ho coperta di sugo ed altro formaggio poi ho fatto lo stesso con la seconda fila. Ho infornato a 180° per 15 minuti circa.






mercoledì 2 marzo 2016

Orecchiette taleggio, zucca e melagrana


#Le mie ricette #Collaborazioni

Le orecchiette sono un formato di pasta tipico della cucina tradizionale barese che amo molto perchè è la cucina della mia terra, questa volta però mi sono divertita a prepararle in un modo molto diverso dal consueto perchè anche se le tradizioni sono importanti bisogna avere la mente ma anche il palato aperti a novità e sperimentazioni.



Ingredienti
per 4 persone

400 gr di orecchiette fresche
200 gr di Taleggio Mauri
300 gr di zucca mezza melagrana
olio extravergine di oliva
peperoncino qb
1 ciuffetto di prezzemolo
1 spicchio d'aglio



Ho sgranato la melagrana, ho tagliato il taleggio a dadini e li ho messi da parte. Ho tagliato la zucca a cubetti che ho fatto rosolare con uno spicchio d'aglio nell'olio extravergine di oliva aggiungendo durante la cottura un pizzico di sale ed una punta di peperoncino oltre ad un ciuffetto di prezzemolo tritato.
In contemporanea ho cotto le orecchiette e le ho versato nella casseruola con il condimento. Dopo aver mescolato per bene a fuoco bassissimo ho aggiunto la melagrana e il taleggio ed ho continuato a mescolare finchè il formaggio ammorbidendosi non si è ben amalgamato agli altri ingredienti. E' un piatto da gustare molto caldo.


Per la realizzazione di questa ricetta ho usato il Taleggio Mauri, un formaggio ottenuto da latte di vacca e stagionato in grotta. L'ottima qualità ed il gusto deciso ma non troppo di questo formaggio che si è amalgamato con gli altri ingredienti senza nasconderne il sapore ha contribuito in modo significativo alla realizzazione della mia ricetta. Naturalmente prima di usarlo come ingrediente ho fatto il mio consueto piccolo assaggio del prodotto al naturale, davvero buono!



Di Mauri Formaggi vi ho già parlato in un altro post, cliccate qui per accedervi direttamente e leggere la mia precedente ricetta in cui ho usato il gorgonzola piccante.